Parassita

Lorenzo Cambin

[CH]

Le opere di Cambin, quelle più oniriche e organiche, traggono la loro origine da una “ingegneria forestale”, da un’architettura di alta precisione. Nei suoi artefatti non c’è movimento senza senso, né bel-lezza superflua. Le opere di Cambin, quelle più oniriche e organiche, traggono la loro origine da una “ingegneria forestale”, da un’architettura di alta precisione; nei suoi artefatti non c’è movimento senza senso, né bel-lezza superflua. Echi di Duchamp nel gusto del riciclare, di Tinguely e Calder nel gioco dell’equilibrio – movimento, di Long e Nash nella visione della natura, ma soprattutto un riferimento aristotelico ai quat-tro elementi e ad un mondo sotterraneo che alimenta l’aria.

Lascia un commento

*
*